FERRAMENTA PUGLIESE

Questa mattina una rappresentanza dei trenta lavoratori dell’azienda Ferramenta Pugliese, sita a Terlizzi, ha incontrato il sindaco di Bitonto, Michele Abbaticchio, per presentare la propria vertenza.

L’11 maggio scorso, infatti, i dipendenti – per la maggior parte di Terlizzi, ma anche di Bitonto, Grumo e Giovinazzo – si sono presentati dinanzi ai cancelli dell’impianto terlizzese che compatta materiale ferroso derivante dagli scarti di automobili, e hanno trovato chiuso. Senza ricevere nessun avviso dalla proprietà e rimanendo senza risposte sul loro futuro lavorativo.

Dopo i primi due incontri avvenuti tra lavoratori e parti sociali, prima al consiglio comunale di Terlizzi, alla presenza del sindaco Ninni Gemmato, poi con un sit-in davanti all’azienda, si attendono riscontri oggettivi sulla questione.

I lavoratori, infatti, già nel dicembre 2019 erano stati messi in cassa integrazione per la crisi di settore. Misura che si è, poi, prolungata da marzo per la pandemia quando l’azienda ha chiuso i cancelli, senza mai più aprirli.

Proprio per garantire un effettivo aiuto per i lavoratori, anche il consigliere comunale di Bitonto, Francesco Brandi, si è fatto promotore per agevolare un interessamento da parte della Regione sulla vertenza.

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.