Il futuro della sanità si chiama "Asclepios 3" - TELEREGIONE
Connetti con il social

BARI

Il futuro della sanità si chiama “Asclepios 3”

Isolamento acustico, illuminazione a led, colorazione terapeutica, collegamento tv e finestra con vista: è pronta la stanza tipo di Asclepios 3

Isolamento acustico, illuminazione a led, colorazione terapeutica, collegamento tv e finestra con vista: è pronta la stanza tipo di Asclepios 3.

Il primo spazio di degenza realizzato nel padiglione ospedaliero in fase di costruzione nel Policlinico di Bari, presentato questa mattina. L’edificio, che si sviluppa su 27 mila metri quadri, avrà a disposizione 200 posti letto: di cui 40 posti di terapia intensiva e semi intensiva e 155 posti di degenza ordinaria. Saranno divisi in 57 stanze doppie, 24 degenze singole, 7 stanze per i diversamente abili e 10 per gli isolati sia degenti immunodepressi che infettivi. Ospiterà il complesso chirurgico e dell’emergenza dei dipartimenti ad attività integrata. Cioè cardiologia, cardiochirurgia, chirurgia vascolare, chirurgia toracica, malattie dell’apparato respiratorio “De Ceglie”, sia ospedaliere che universitarie.

Stamattina le istituzioni coinvolte e i rappresentanti dell’impresa appaltatrice hanno partecipato al sopralluogo del cantiere.
Asclepios 3 viene definito come futuro della sanità pugliese e i lavori saranno terminati entro la fine dell’anno.

A questo si aggiungerà la formazione – con aule destinate all’attività didattica universitaria e degli specializzandi – e la possibilità di nuove assunzioni.

PUGLIA – Canale 14
BASILICATA – Canale 13

Segui il tg in diretta da casa alle ore
14.30 – 19.30 – 22.30

Altre Notizie - BARI