Dal 3 al 17 giugno, sono oltre 95mila le persone che, arrivando in Puglia, si sono registrate compilando il modulo messo a disposizione dalla Regione sul proprio portale internet. L’obbligo è imposto da una ordinanza del governatore Michele Emiliano entrata in vigore con la riapertura dei confini regionali.

Grazie alla prescrizione dell’auto-segnalazione due cittadini provenienti da Bulgaria e Albania, sono stati sottoposti a tampone perché all’arrivo in Puglia, avevano detto di avere sintomi influenzali.

I due sono risultati positivi ed entrambi sono ricoverati nel Policlinico di Bari. L’uomo bulgaro è arrivato in macchina, mentre l’altro – un seminarista di origini italiane – è arrivato a Bari a bordo di un traghetto. “Probabilmente dobbiamo fare lo screening di tutti i passeggeri che erano a bordo di quel traghetto”, ha spiegato Emiliano – “I due positivi ci dimostrano che abbiamo una capacità di reazione molto veloce e la sorveglianza è altissima”.

E proprio per migliorare ancor di più la velocità di reazione il Policlinico di Bari si sta per dotare di una macchina che effettua 10 mila tamponi al giorno. Una struttura, quella barese, che assieme ad altri ospedali Covid in Puglia, ha retto l’ondata dei contagi.

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.