Una convocazione per discutere, nel corso della prima commissione consiliare permanente, della delibera del pre-dissesto finanziario, l’unica via che appare percorribile per risollevare le sorti del Comune di Andria. Il provvedimento sarà portato all’ordine del giorno durante la prossima massima assise cittadina, in programma mercoledì 29 agosto. Un consiglio che si preannuncia infuocato, con il Movimento Cinque Stelle pronto a dar battaglia. I pentastellati, che sabato scorso hanno incontrato la cittadinanza in Via Regina Margherita, denunciano la poca chiarezza dell’amministrazione Giorgino.

Il Comune di Andria, con i conti in rosso (così come accertato dal Mef), dovrebbe dunque richiedere l’accesso al fondo di rotazione. Una proposta che dovrà essere sottoposta al Ministero delle economie e finanze e alla Corte dei Conti. E se dovesse trovare l’approvazione, i debiti dovrebbero essere ripartiti in 30 anni ma, con tante ristrettezze finanziarie.

Dura la posizione annunciata dal M5S.

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.