Tombini tanto stracolmi da provocare la fuoriuscita di liquami e continui allagamenti all’interno del canile. Presenza di scarafaggi e di ratti di grandi dimensioni. Strumenti da lavoro vecchi, arrugginiti e molto spesso rotti. È la situazione di degrado denunciata, ormai da tempo, dai dipendenti del canile comunale di Barletta. Condizioni igienico-sanitarie precarie e per di più, i lavoratori, lamentano la mancata retribuzione  degli stipendi della quattordicesima, di luglio e ormai anche di agosto.

“Una situazione, su più versanti, divenuta insostenibile”.

Non solo degrado e sporcizia. I dipendenti sono in stato di agitazione, anche a causa del mancato pagamento degli stipendi. E a scendere in campo è stata, per questo, la Filcams Cgil Bat, che ha chiesto un incontro urgente con il sindaco di Barletta, Cosimo Cannito.

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.