L’Unione Calcio si aggiudica di misura l’incrocio del “Di Liddo” a spese del Molfetta nel primo atto ufficiale della stagione guadagnando un leggero vantaggio in vista del ritorno degli ottavi di Coppa Italia, in programma giovedì 13 settembre al “Paoli Poli”. Nonostante i pesanti carichi della preparazione le contendenti hanno dato vita ad una sfida per lunghi tratti godibile ed interpretata a buoni ritmi. Diversi gli ex illustri su entrambi i fronti, dal centravanti dei biscegliesi Albrizio all’esperto terzetto biancorosso formato da Bartoli, Ventura e capitan Vitale.

La cronaca è inaugurata dal piazzato di Matteo Triggiani dopo 7’ che obbliga Petruzzelli a distendersi in volo sulla sua destra per la deviazione in corner. Quattro minuti dopo il tentativo di Albrizio dalla destra si perde sul fondo, mentre l’azione più nitida dell’Unione Calcio nel primo tempo matura al minuto 18: De Giosa incorna da ottima posizione su calcio franco di Caprioli spedendo la sfera di un’inezia a lato della porta ospite. L’unico spunto di marca molfettese prima dell’intervallo è prodotto al 36’ dallo shoot di De Rita scagliato dai 20 metri che non inquadra la porta.

Ripresa più frizzante, aperta al 5’ dal colpo di testa a lato di Binetti su imbeccata di Triggiani. A seguire i padroni di casa ci provano ancora senza efficacia in un paio di circostanze con i tiri di Mastropasqua e di Albrizio a cavallo tra il 10’ ed il 12’. La pressione dell’Unione Calcio è quindi ricompensata al 17’: sull’angolo di Caprioli, l’estremo biancorosso Petruzzelli è ingannato dal sole ed il giovane compagno Panunzio insacca goffamente nella porta sbagliata. Al 29’ il neo entrato Senè non approfitta a dovere dell’unica sbavatura della gara di Altares indirizzando di un soffio sulla sinistra di Lullo. Così un minuto più tardi, sul fronte opposto, Bufi s’incunea in area e viene forse ostacolato da un avversario, ma nel prosieguo dell’azione Mastropasqua timbra la traversa e Triggiani indovina il raddoppio per i biscegliesi con una bordata in drop che s’incastona sotto l’incrocio dei pali.

L’Unione Calcio accarezza il tris al 43’ con un pregevole spunto individuale in corsa di Mauro De Mango, la cui rasoiata finisce a pochi centimetri dal montante destro. Al 46’, tuttavia, tocca a De Rita riaprire del tutto i giochi per la qualificazione con una beffarda palombella da posizione defilata che sorprende Lullo per il definitivo 2-1.

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.