“Chiediamo a gran voce all’amministrazione comunale un atto di dignità. Il Sindaco Nicola Giorgino si dimetta”. È il messaggio pronunciato all’unisono, nel corso di una conferenza stampa organizzata presso Palazzo di Città, dai gruppi consiliari di centrosinistra di Andria (PD – Lista Emiliano – Progetto Andria – Sabino Fortunato per Andria).

L’incontro convocato è stato incentrato sul pre-dissesto finanziario, la procedura adottata dal Comune per porre rimedio alla delicata e imponente situazione debitoria, accertata dal Mef (Ministero dell’economia e delle finanze).

Dopo l’approvazione della delibera del pre-dissesto finanziario, nel corso del consiglio comunale del 29 agosto scorso, voci di dissenso si sono levate anche all’interno della stessa maggioranza. Ma di contro non c’è mai stata, così come denunciato dal centrosinistra, una netta e decisa presa di posizione.

Sotto accusa, da tempo, i pesanti debiti che sono stati accumulati negli anni. E per il centrosinistra, l’attuale amministrazione di Andria non sarebbe in grado di prospettare un adeguato piano di risanamento.

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.