“Come Asl Bat, siamo stati i primi a presentare alla Regione Puglia, le procedure per avviare la stabilizzazione così come previsto dalla Legge Madia. Non c’è alcun motivo per essere in stato di agitazione”. È  il direttore generale, Alessandro Delle Donne, ad aver incontrato e tranquillizzato in questi termini, una ventina di infermieri precari dell’Asl Bat. Preoccupati per il loro futuro occupazionale, gli infermieri precari si sono ritrovati e organizzati con un sit in di protesta proprio davanti la sede dell’Asl Bat, ad Andria. Quella da loro richiesta e rivendicata è la possibilità di maturare i 36 mesi lavorativi così come previsto dalla Legge Madia per la stabilizzazione.

Ma il direttore generale dell’Asl Bat Delle Donne ha incontrato e rassicurato gli infermieri presenti.

Quella che però rischia di scatenarsi è una guerra: perché contro l’eventuale proroga dei contratti per i precari sembrerebbe avanzare la pretesa e lo schieramento degli infermieri vincitori del concorso della Regione Puglia per l’assunzione a tempo indeterminato.  

Ad esprimere soddisfazione per l’incontro avvenuto con il direttore generale dell’Asl Bat, Delle Donne, anche Emanuele Sgarra, del sindacato infermieristico “Nursing Up”.

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.