Resta l’allerta meteo sulla Puglia lanciata dalla Protezione civile, anche se le situazioni più critiche si registrano nel salento e in provincia di Taranto. A creare disagi, soprattutto alla circolazione stradale, sono state le piogge abbondante cadute nelle scorse ore e il vento forte. In alcune zone del Salento si sono registrati anche allagamenti nelle abitazioni e in comuni come Matino e Casarano alle raffiche di vento fortissime si sono accompagnati violenti nubifragi. Disagi per le piogge di lunedì sera, si sono registrati anche a Barletta: le immagini, girate questa mattina, raccontano degli interventi conclusivi per liberare il sottopasso di via Pertini dall’acqua che, nella serata di lunedì, ha mandato in tilt il traffico e costretto anche i vigili del fuoco ad intervenire per soccorrere un automobilista rimasto bloccato nel sottovia. Disagi si sono registrati anche lungo le strade di Capitanata: dopo gli allagamenti registrati a Vieste, un incidente stradale si è verificato lungo la provinciale 45 nel territorio di San Giovanni Rotondo. Un auto è uscita di strada a causa del fango e dei detriti sulla sede stradale. Brutta avventura anche per i viaggiatori di un pullman delle Ferrovie dello Gargano uscito fuori strada sulla provinciale che collega Cerignola a Candela all’altezza di Borgo Libertà. Fortunatamente non ci sono stati feriti. Il maltempo ha aumentato il rischio idrogeologico. A denunciarlo è la Coldiretti. “Un fiume d’acqua ha invaso città e campagne come avviene regolarmente ormai ad ogni episodio temporalesco – denuncia il Presidente di Coldiretti Puglia, Savino Muraglia – e il bilancio delle ripetute ondate di maltempo è aggravato dalla mancata pulizia e messa a regime di canali e reti di scolo che rendono critica la situazione”. Secondo l’associazione di agricoltori, sono 230 i comuni pugliesi a rischio frane e alluvioni.

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.