Quattro mesi e diverse sedute dopo, il consiglio comunale di Barletta ha il suo presidente ed è Sabino Di Cataldo. Curiosamente la convergenza della maggioranza è arrivata sul nome dell’esponente della Buona Politica che il sindaco Cosimo Cannito aveva indicato sin dallo scorso 30 giugno in occasione della presentazione della giunta e che era stato inizialmente respinto ed oggetto di polemiche all’interno della coalizione del Buon Governo. Nella seduta del 22 ottobre si chiude quindi defintivamente una querelle che ha vissuto il suo apice nello scorso agosto con le dimissioni rassegnate e poi ritirate dal sindaco. Dicataldo, eletto con 22 voti ha raccolto il consenso di tutta la maggioranza e si appresta a svolgere il suo ruolo di garanzia all’interno dell’assise consiliare.

Ratificata l’elezione di Dicataldo il sindaco Cannito ha prestato giuramento, mettendosi alle spalle l’ultimo adempimento burocratico per il via ad una consiliatura che ha rimarcato il primo cittadino sta già lavorando alacremente per risolvere i problemi della città.

Al fianco del presidente del consiglio comunale Dicataldo ci saranno nel ruolo di vice presidente e vice presidente vicario i consiglieri Stella Mele di Forza Barletta e Flavio Basile della Lega. Proprio quest’ultimo ha sottolineato l’importanza dell’assegnazione all’opposizione di un incarico che fornisca garanzie alla cittadinanza sull’operato dell’amministrazione.

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.