Attraverso il ricorso alla procedura negoziata, il servizio della mensa scolastica verrà garantito (partirà da dicembre o al massimo da gennaio del 2019).

Sono le rassicurazioni che provengono dall’amministrazione comunale di Andria e dagli assessori Gianluca Grumo e Francesco Lullo che hanno ricevuto, presso Palazzo di Città, una delegazione di insegnanti, docenti di sostegno, genitori.

Trecento famiglie, il 25 ottobre scorso, erano scese in piazza, ad Andria, per denunciare i tanti disagi vissuti a causa dei tagli destinati ai servizi scolastici.

Pretendevano chiarezza e oggi, dopo l’incontro avvenuto con gli assessori e la dirigente Matera, si sono detti parzialmente soddisfatti.

La strada percorribile e intrapresa è quella della procedura negoziata.

Il servizio mensa ripartirà ma allo stesso tempo saranno previsti aumenti nelle tariffe.  Le difficoltà vissute sono frutto del pre-dissesto finanziario e della delicata situazione nella quale si ritrova il Comune di Andria, in balia dei conti in rosso, così come evidenziato, nei mesi scorsi, dal Ministero delle Economia e delle Finanze.

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.