Ritorno alla vittoria dopo il k.o. con il Palermo e il pari nel derby, altro successo contro una delle big del campionato e sesto posto in graduatoria a -3 dalla vetta conquistato a riprova di un inizio stagione eccellente. Tutto questo vale l’1-0 rifilato dal Lecce al Crotone nell’infrasettimanale di serie B.

Il tecnico giallorosso Liverani rilancia Palombi in attacco al fianco di La Mantia, calabresi con in panchina il tecnico della Primavera Moschella in attesa dell’arrivo di Massimo Oddo.

Inizio gara con il Crotone pericoloso: cross di Martella per Simy, Vigorito risponde presente.

Il Lecce prova a scuotersi con un tentativo di Mancosu ma i calabresi spingono e creano ancora sull’asse Martella-Simy i presupposti per un vantaggio che non arriva solo per la bravura di Vigorito pronto a ribattere il colpo di testa del centravanti nigeriano.

Nella fase centrale del primo tempo i giallorossi cominciano a macinare gioco e dopo averlo sfiorato con un colpo di testa impreciso di La Mantia su servizio di Tabanelli trova il rocambolesco 1-0 al minuto 36′ con Venuti la cui traiettoria del tiro viene deviata da Golemic che mette fuori causa Cordaz regalando il vantaggio ai salentini.

Il Crotone che fin li non aveva demeritato si lancia a caccia del pari e per poco non lo trova al 42′ con Rohden al cui tiro si oppone ancora una volta Vigorito.

Inizio ripresa con i calabresi sempre in avanti e pericolosi con Faraoni la cui botta dalla distanza scheggia il palo.

Dall’altra parte il Lecce si fa vedere con La Mantia che approfitta di uno svarione di Vaisanen ma non riesce a battere Cordaz.

La pressione dei rossoblù  è costante, i giallorossi però sono abili in contropiede e all’ora di gioco proprio dagli sviluppi di una ripartenza nasce una clamorosa opportunità fallita da Palombi a due passi dalla porta.

Clamorosa è anche l’opportunità che capita a Simy cinque minuti più tardi quando Vigorito lo colpisce con un rinvio sbilenco riuscendo poi a intercettare la traiettoria ed a respingere i successivi tentativi dell’avanti calabrese.

La gara ora è intensa, Calderoni impegna severamente Cordaz in acrobazia, il solito Simy certifica la sua serata non proprio fortunata colpendo la traversa.

Nel finale tra un capovolgimento di fronte e l’altro, il Lecce colpisce un palo con Palombi ed impegna Cordaz con Pettinari mentre il Crotone reclama un calcio di rigore al 91′ per un intervento di Meccariello su Budimir. E’ l’ultimo sussulto di una gara intensa, il Lecce la porta a casa e vola in piena zona play-off.

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.