Attività di prevenzione e controllo in tutta Barletta. Dal centro, con servizi straordinari in più punti della città, fino alle perquisizioni personali, domiciliari nei confronti di pregiudicati e abituali frequentatori delle zone di spaccio.
A finire nella rete degli agenti del Commissariato della Polizia di Stato c’è stato il 21enne Raffaele Distaso. Nel soggiorno di casa, in un armadio aveva occultato all’interno di un borsello 10 “cipolloni” in cellophane con 161 dosi di cocaina che, messa sul mercato, avrebbe fruttato 3250 euro.
L’attività, svolta grazie anche alle Unità Cinofile Antidroga, messe a disposizione dalla Questura di Bari, s’inserisce nella direttiva del Ministero dell’Interno per contrastare il fenomeno della detenzione e dello spaccio di sostanze stupefacenti, che costituiscono una delle principali forme di arricchimento della criminalità organizzata.
Il presidio del territorio costante e intensificato, garantisce il vicequestore Di Prisco, durerà per tutto il periodo delle festività per garantire ai cittadini la serenità che meritano.

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.