All’apparenza, a casa, c’era solo cocaina, ma un 39enne di Castellana Grotte nascondeva un vero arsenale di droga interrata, armi, munizioni e denaro contante. Grazie ad una perquisizione dei Carabinieri di Stazione, infatti, sono stati rinvenuti 10 mila euro che l’uomo, disoccupato, non sapeva giustificare.

Le ricerche, così, sono state estese in un uliveto, recintato con muretti a secco, vicino casa dell’uomo e con l’ausilio di un’unità cinofila antidroga sono stati rinvenuti vari barattoli di vetro interrati, con all’interno 350 grammi di cocaina e una mitraglietta skorpion, un modello da guerra calibro 7,65 prodotta nell’Est Europa dalla notevole potenza di fuoco. Assieme ad essa 3 caricatori con 26 proiettili.

L’arma, perfettamente funzionante, è stata sottoposta ad esami balistici per stabilire se sia stata utilizzata in recenti episodi delittuosi. Lo stupefacente sequestrato, invece, avrebbe fruttato sul mercato circa 28 mila euro ed è stato sottratto dallo spaccio locale di cui il 39enne era sospettato di far parte. Per l’uomo si sono aperte le porte del carcere con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di stupefacente e detenzione illegale di arma da guerra clandestina. L’arresto è avvenuto nell’ambito di un servizio straordinario, finalizzato al contrasto dello spaccio di droga, che si è concretizzato in numerosi controlli nelle aree a rischio.

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.