Connetti con il social

ANDRIA

Caos mensa scolastica: cresce la polemica in città

Non si placano le polemiche, ad Andria, dopo l’annuncio della ripresa del servizio della mensa nelle scuole della città, a partire da lunedì 14 gennaio. Sotto accusa sono finiti i prezzi maggiorati delle tariffe. Costi definiti eccessivi che stanno scatenando le proteste dei genitori.

Non si placano le polemiche, ad Andria, dopo l’annuncio della ripresa del servizio della mensa nelle scuole della città, a partire da lunedì 14 gennaio. Sotto accusa sono finiti i prezzi maggiorati delle tariffe. Costi definiti eccessivi che stanno scatenando le proteste dei genitori.

Ci sono così famiglie e scuole che, per quest’anno, si erano già attrezzate affidandosi a catering esterni e che ora, di punto in bianco, dovranno scegliere se aderire al servizio mensa con i pasti offerti dalla ditta “Pastore” (ad un costo decisamente incrementato). O se, in alternativa, optare per il pasto domestico. Ma c’è ad esempio anche l’Istituto comprensivo “Salvemini-Imbriani” che chiederà, alle istituzioni, una settimana di proroga per la ripresa del servizio, per meglio concordare una posizione da adottare. E ancora, altre scuole per andare incontro a quanti non sono in grado di sostenere i costi, stanno pensando di alternare giornate nelle quali garantire il servizio mensa e altre nelle quali far portare, agli allievi, il pasto da casa.

Differenti, insomma, le posizioni in campo per un malumore condiviso in città.

PUGLIA – Canale 14
BASILICATA – Canale 13

Segui il tg in diretta da casa alle ore
14.30 – 19.30 – 23.00

Altre Notizie - ANDRIA