Un grave episodio di violenza, a sfondo razzista, cui è stato vittima un volontario della Casa Accoglienza “S. Maria Goretti” di Andria. Venerdì 4 gennaio, alle 14.30 circa, nei pressi di Piazza Ruggiero VII, mentre l’uomo stava dando indicazioni stradali ad un ragazzo straniero, un andriese si è avvicinato loro, aggredendoli entrambi fisicamente e verbalmente. Il migrante e il volontario, spaventati si sono così allontanati. Ma il malfattore li ha inseguiti e individuando il portone di casa del volontario, ha sferrato  calci e pugni con l’intento di sfondare l’ingresso dell’abitazione. La vittima è stata così costretta a chiamare le forze dell’ordine che sono intervenute prontamente sul posto, mentre l’aggressore era intento a rivolgere al volontario sempre frasi ingiuriose.

“Un gesto assolutamente da condannare”, lo ha definito Don Geremia Acri, responsabile della Casa Accoglienza “S. Maria Goretti” di Andria.

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.