L'amministrazione comunale dice “no” al decreto sicurezza - TELEREGIONE
Connetti con il social

TRANI

L’amministrazione comunale dice “no” al decreto sicurezza

Il Comune di Trani scende in campo, appoggiando la causa intrapresa dal coordinamento per i diritti umani della Bat e denunciando la pericolosità del decreto sicurezza voluto dal Ministro dell’Interno, Matteo Salvini, con il rischio che si possa alimentare un clima di tensione e odio.

Il Comune di Trani scende in campo, appoggiando la causa intrapresa dal coordinamento per i diritti umani della Bat e denunciando la pericolosità del decreto sicurezza voluto dal Ministro dell’Interno, Matteo Salvini, con il rischio che si possa alimentare un clima di tensione e odio. Sindacati e associazioni nei giorni scorsi, avevano redatto un documento, rivolgendo un appello ai sindaci del territorio, con l’invito di aprire i porti. “Una competenza che non spetta ai primi cittadini”, sottolinea il Sindaco di Trani, Amedeo Bottaro che ha evidenziato come l’adesione al coordinamento per i diritti umani sia di natura politica.

Il Sindaco di Trani, Amedeo Bottaro, si è poi soffermato sulla possibile interruzione del percorso virtuoso sostenuto dal sistema degli Sprar (i centri di protezione per richiedenti asilo e rifugiati).

PUGLIA – Canale 14
BASILICATA – Canale 13

Segui il tg in diretta da casa alle ore
14.30 – 19.30 – 22.30

Altre Notizie - TRANI