Connetti con il social

BRINDISI

Studenti in piazza per dire no alla mafia

Erano più di 3500 tra studenti, scout e volontari, i ragazzi che hanno sfilato per le strade di Brindisi dal Tribunale, fino a piazza Santa Teresa dove sono stati letti i nomi di tutte le vittime di mafia e per la prima volta anche dei braccianti morti per il caporalato in Puglia.

Erano più di 3500 tra studenti, scout e volontari, i ragazzi che hanno sfilato per le strade di Brindisi dal Tribunale, fino a piazza Santa Teresa dove sono stati letti i nomi di tutte le vittime di mafia e per la prima volta anche dei braccianti morti per il caporalato in Puglia.

Una marcia, poco partecipata dagli amministratori locali – appena una decina – preparata dalle scuole cittadine e regionali già da dicembre assieme a Libera che si fa sempre più vicina ai cittadini con il suo impegno.

Al fianco di Libera anche la CGIL.

PUGLIA – Canale 14
BASILICATA – Canale 13

Segui il tg in diretta da casa alle ore
14.30 – 19.30 – 23.00

Altre Notizie - BRINDISI