È stato intitolato ieri alle vittime innocenti di mafia Aurelio e Luigi Luciani il presidio di Libera a San Marco in Lamis all’interno del Cinema Comunale “De Robertis”. Il 9 agosto 2017 i due fratelli rimasero uccisi nella pioggia di proiettili destinati al boss Mario Luciano Romito e suo cognato Matteo De Palma.
“Vogliamo partire da questa città – ha detto Mario Dabbicco, referente di Libera Puglia – perché qui è presente una delle tre mafie che operano nel foggiano. Impiegheremo tanta energia, per favorire la logica del noi”. Ancora forte il grido di dolore della moglie di Luigi Luciani che ha preso parte all’inaugurazione: “Nonostante la risposta sia stata dura, chiediamo più presenza allo Stato, ma soprattutto verità e giustizia per mio marito, mio cognato e per tutte le vittime innocenti di mafia. Mi auguro – ha concluso – che questo nuovo presidio sia un punto di incontro e confronto per nuove idee e per i giovani che hanno bisogno di essere sostenuti e incoraggiati, per vincere silenzio e paura”.
“Solo insieme possiamo portare avanti valori come impegno e memoria – ha detto il referente Ludovico delle Vergini -. Dobbiamo impegnarci a coinvolgere cittadini, imprese e istituzioni a diffondere la legalità e a riconoscerla. Il presidio deve, con forza, contrastare la mafiosità che purtroppo ci contraddistingue culturalmente”.
Così, l’auspicio è che Aurelio e Luigi Luciani non abbiano seminato solo nei campi, con il loro lavoro, l’onestà ma l’abbiano fatto anche nelle coscienze di tutti.

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.