Il bando della discordia. Nella seduta consiglio comunale di Barletta che nel pomeriggio di mercoledì ha approvato il rendiconto della gestione dell’esercizio 2018 del bilancio a tenere banco è stata ancora la polemica relativa al bando Bar.s.a. per l’assunzione di 13 operatori ecologici. Dopo lo scontro di lunedì con la maggioranza che ha abbandonato l’aula ritenendo il consiglio non deputato ad entrare nel merito delle linee guida del bando come richiesto dalle opposizioni, le stesse opposizioni hanno ribadito le proprie posizioni. Dopo aver simbolicamente occupato l’aula prima dell’inizio della seduta, la minoranza ha nuovamente espresso la propria volontà di ridiscutere i termini di un bando definito discriminatorio.

Carmine Doronzo Consigliere Comunale Coalizione civica

Sulle proprie posizioni è rimasta anche la maggioranza. Per la coalizione del Buon Governo il consiglio comunale non è deputato ad entrare nel merito di un bando realizzato da un’azienda, la Bar.s.a., la cui azione evidenzia il consilere di Noi con Barletta Riccardo Memeo, va tenuta fuori dalle dinamiche politiche.

Riccardo Memeo Consigliere comunale Noi con Barletta

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.