La serie D ora è davvero ad un passo. Un gol di Marino a 20′ dal termine consegna al Brindisi la vittoria contro l’Agropoli nell’andata della finale dei play-off nazionali di Eccellenza ed un piccolo ma prezioso vantaggio in vista della decisiva sfida da giocare tra 7 giorni in Campania.

L’inizio del match è vivacissimo. Brindisi subito pericoloso al 3′ con un bolide di Quarta che si spegne di poco alto sopra la traversa, risposta dell’Agropoli al 12′ con Tandara al cui destro solo il palo dice di no. Scampato il preicolo il Brindisi si rituffa in avanti, Pignataro prima con una conclusione parata dall’estremo campano e Fruci poi con una tentativo fuori misura  sfiorano l’1-0. L’ultima emozione della prima frazione capita ancora a Fruci: il suo colpo di testa su servizio di Quarta da piazzato termina a lato non di molto.

Nella ripresa entra in campo un Brindisi più convinto e deciso a portare a casa l’intera posta in palio. Al 53′ la posizione di De Pasquale che mette in rete di testa su servizio di Marino a giudizio dell’arbitro è irregolare, urlo in gola strozzato per il “Fanuzzi”. Poco dopo, clamoroso palo di Pignataro, abile nella protezione del pallone e sfortunato per l’esito della sua bella conclusione. Il gol è nell’aria ed arriva al minuto 71′ quando capitan Marino capitalizza al meglio un suo perfetto inserimento per il meritato 1-0 Brindisi. Sbloccato il match i messapici non si fermano e mancano il 2-0 con De Pasquale che spedisce clamorosamente in curva una ribattuta dell’estremo ospite su diagonale di Procida. La gara finisce praticamente qui, il raddoppio del Brindisi non arriva, ma l’1-0 consentirà comunque alla squadra di Olivieri di presentarsi all’appuntamento con la serie D con un piccolo vantaggio da conservare.

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.