Il garage trasformato in deposito di droga e armi. A scoprirlo i carabinieri del nucleo radiomobile di Andria nel corso di controlli mirati al contrasto dell’attività di spaccio di sostanze stupefacenti.

A custodire armi e droga nel garage situato nel centro città, un pregiudicato andriese di 37 anni. I suoi movimenti sospetti (si era avvicinato con fare circospetto al locale) non sono sfuggiti ai militari che per alcune centinaia di metri hanno pedinato l’uomo. Al primo controllo il 37enne è stato trovato in possesso di un mazzo di chiavi, senza però fornire spiegazione a cosa servissero. Una verifica più approfondita, nel garage dal quale l’uomo era stato visto uscire, ha riservato ben altri risultati: nel locale era custoditi 15 chili di marijuana divisi in 142 panetti, un chilo di cocaina, 700 grammi di eroina e un altro chilo di marijuana, oltre alla macchina sottovuoto per il confezionamento della droga. Ma sempre all’interno del garage sono state ritrovate 150 cartucce calibro 12 e tre chili e mezzo di tritolo, con miccia e detonatore. Uno degli ordigni esplosivi era costituito da tritolo in polvere mescolato con viti e bulloni: la sua pericolosità ha obbligato a richiedere l’intervento degli artificieri del Nucleo Investigativo del Reparto Operativo di Bari, che hanno disinnescato tutti gli ordigni. Il pregiudicato 37enne è stato tratto in arresto con l’accusa di detenzione illegale di materiale esplodente e munizioni e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.