Connetti con il social

BARI

Braccianti a San Nicola: “Vogliamo parlare con il vescovo”

I braccianti sono entrati questa mattina nella basilica di San Nicola a Bari per denunciare le “condizioni disumane dei lavoratori nelle campagne del foggiano”.

I braccianti sono entrati questa mattina nella basilica di San Nicola a Bari per denunciare le “condizioni disumane dei lavoratori nelle campagne del foggiano”. Il messaggio, comparso su Facebook, si chiude con l’hastag #primaglisfruttati, un pungolo per il governo gialloverde che sembra sordo dinanzi a questa situazione.

Infatti, proprio oggi, a Foggia un gruppo di migranti è stato vittima di un’aggressione da parte di alcuni italiani. Secondo quanto ricostruito dai Carabinieri i migranti, che vivono in una ex fabbrica alla periferia della città, si stavano recando a lavoro in bici quando sono stati affiancati da un’auto – con a bordo alcuni ragazzi – che gli hanno presi a pietrate.
Due uomini sono stati colpiti alla testa riportando un trauma cranico e diverse lesioni.  Per loro sono stati necessarie le cure degli operatori del 118. I migranti, poi, hanno denunciato la vicenda agli uomini dell’arma che si sono recati nell’ex fabbrica per ascoltare le vittime: “Non sono andato a lavoro per paura – ha detto uno dei due colpiti – ho ancora paura di trovare quei ragazzi per strada”.

PUGLIA – Canale 14
BASILICATA – Canale 13

Segui il tg in diretta da casa alle ore
14.30 – 19.30 – 22.30

Altre Notizie - BARI