bomba andria

Un boato enorme, sentito anche nelle zone più periferiche, ha svegliato Andria nel cuore della notte. Un potente ordigno è stato piazzato al piano rialzato di una palazzina nel quartiere Europa, ad angolo tra via Mattia Preti e via Pier della Francesca.

All’interno dell’appartamento sta scontando gli arresti domiciliari – cominciati ad aprile scorso – un 39enne che, prima di essere arrestato per spaccio dai Carabinieri proprio tre mesi fa, era incensurato. Nell’esplosione, che ha distrutto vetri, finestre, suppellettili all’interno della casa, oltre a vari danneggiamenti alle abitazioni vicine, è rimasta ferita da lievi escoriazioni anche la madre del 39enne curata sul posto dagli operatori del 118 intervenuti.

Vigili del Fuoco, Polizia Scientifica e Carabinieri, stanno analizzando i resti del potente esplosivo utilizzato e accerteranno lo stato dei luoghi colpiti per metterli, eventualmente, in sicurezza.

Le indagini, affidate alla Polizia con il vicequestore Gerardo Di Nunno e coordinate dal Pm di Trani Simona Merra, cercheranno di far luce sulle motivazioni del gesto indagando a fondo sulla vita della famiglia. Il 39enne faceva parte della bassa manovalanza dello spaccio di droga ed è legato solo da una lontana parentela a Nicola Lovreglio, rimasto ferito durante l’omicidio di Vito Griner il 24 giugno scorso.

Saranno rilevanti, per venirne a capo, le immagini di videosorveglianza della zona che potrebbero aver ripreso i responsabili.

L’attenzione per Andria, anche a seguito dei due recenti omicidi, resta alta: proprio ieri, infatti, i Carabinieri del Nucleo Provinciale di Bari con i reparti speciali dei “Cacciatori di Puglia” hanno arrestato un 23enne pregiudicato perché è stato trovato, nella sua abitazione, in possesso di 300 grammi di droga, tre invece le persone denunciate in stato di libertà, 80 le persone controllate di cui 15 ai domiciliari.

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.