Connetti con il social

TRANI

L’automedica della discordia

Prima il bando di gara a firma del direttore generale dell’asl bt alessandro delle donne, e l’affidamento diretto dell’automedica presso il pta di trani,alla confraterniata misericordia di bisceglie,  poi l’ istanza di annullamento avanzata dalle associazioni di emergenza urgenza escluse.

Prima il bando di gara a firma del direttore generale dell’asl bt alessandro delle donne, e l’affidamento diretto dell’automedica presso il pta di trani,alla confraterniata misericordia di bisceglie,  poi l’ istanza di annullamento avanzata dalle associazioni di emergenza urgenza escluse.

una querelle a cui delle donne risponde con un comunicato.

Parla di un affidamento diretto per un periodo di tempo molto limitato, ovvero 75 giorni,  per ragioni di urgenza e necessita’.

Critiche chiare invece quelle delle associazioni di categoria escluse che hanno ventilato la contrapposizione di una tale scelta con il nuovo codice del terzo settore .

Una considerazione a cui ha prontamente ribattuto il direttore delle donne che invece ribadisce come a suo dire Il Codice del Terzo Settore non elimini e nè potrebbe farlo, i limiti dell’affidamento diretto sotto soglia che consentono di non superare i 40mila euro.

Dall’altra  i responsabili del comitato regionale Anpas e delle associazioni territoriali parlano di una  modalità di aggiudicazione  incompatibile e in contrasto rispetto alla disciplina in materia di affidamento convenzionale dei servizi di trasporto sanitario urgente alle associazioni di volontariato.

Un’istanza di annullamento avanzata per un’assegnazione quindi ritenuta illegittima.al centro della contesa soprattutto la scelta del soggetto affidatario, espressione secondo molti di un’espressa indicazione di taluni dirigenti dell’asl bt.

Un’accusa a cui il direttore delle donne ha ribattuto parlando invece di un bando dettato solo dall’esigenza di tempi brevi a seguito, dice, della totale assenza di  risposte alla gara avviata in precedenza e viste le possibili criticita’ del periodo estivo.

La ditta aggiudicataria aveva immediatamente disponibile il mezzo,afferma de delle donne, e comunque l’azienda ha già predisposto gli atti di una gara per tutte le postazioni di automediche della Asl che sarà avviata a settembre.

‘Abbiamo agito nel pieno e totale interesse dei cittadini – ribadisce il direttore  – nell’assoluto rispetto delle norme. Gli attacchi sono assolutamente infondati’., tuona.

‘Ora a Trani abbiamo una postazione fissa, una India e grazie l’affidamento, ancorché temporaneo, una automedica – conclude Delle Donne.

PUGLIA – Canale 14
BASILICATA – Canale 13

Segui il tg in diretta da casa alle ore
14.30 – 19.30 – 22.30

Altre Notizie - TRANI