Misure di prevenzione, ma senza allarmismi - TELEREGIONE
Connetti con il social

BARI

Misure di prevenzione, ma senza allarmismi

“Il caso di Taranto – ha chiarito il governatore, è stato gestito correttamente. Il paziente è andato a trovare la madre a Codogno, ma poi è tornato in un Comune fuori dal cordone dove vive un suo parente.

“I pugliesi si stanno comportando in maniera esemplare” lo ha detto oggi Michele Emiliano durante la III commissione consiliare Sanità sul tema dell’emergenza infezione da Coronavirus. “Il caso di Taranto – ha chiarito il governatore, è stato gestito correttamente. Il paziente è andato a trovare la madre a Codogno, ma poi è tornato in un Comune fuori dal cordone dove vive un suo parente.

 

Una volta rientrato in Puglia è rimasto a casa e quando ha avuto i primi segni ha avvisato immediatamente il medico che ha dato gli indirizzi opportuni. Quindi è scattato il dispositivo previsto dalle norme. Sono partite immediatamente verifiche puntuali che riguardano le persone che potrebbero avere incrociato il soggetto.

Gli uffici di prevenzione applicheranno le misure a queste persone fino a quando non diciamo che è chiusa la catena”, ha concluso Emiliano.

Per questo sono state predisposte le misure che cautelano la comunità, senza fermare le normali attività quotidiane, come la sanificazione delle scuole di concerto con le autorità competenti. Il governatore, infatti, ha ordinato alle “aziende di trasporto pubblico, anche a lunga percorrenza” di “adottare interventi straordinari di sanificazione dei mezzi sia su gomma che su ferro”. Nell’ordinanza vengono sospesi fino al 15 marzo 2020 i viaggi di istruzione e le visite guidate scolastiche.

Infine, negli uffici della pubblica amministrazione e in tutti i locali aperti al pubblico, “devono essere messe a disposizione soluzioni disinfettanti per il lavaggio delle mani”.

PUGLIA – Canale 14
BASILICATA – Canale 13

Segui il tg in diretta da casa alle ore
14.30 – 19.30 – 22.30

Altre Notizie - BARI