La BCC dona 50mila euro all'ospedale per i Dpi - TELEREGIONE
Connetti con il social

CANOSA

La BCC dona 50mila euro all’ospedale per i Dpi

La decisione è stata immediata e ha fatto seguito all’entrata in vigore del primo decreto “Cura Italia” messo a punto dal Governo per fronteggiare l’emergenza economica diretta conseguenza di quella sanitaria legata al coronavirus.

La decisione è stata immediata e ha fatto seguito all’entrata in vigore del primo decreto “Cura Italia” messo a punto dal Governo per fronteggiare l’emergenza economica diretta conseguenza di quella sanitaria legata al coronavirus.

La Banca di credito cooperativo di Canosa e Loconia, spiega il presidente del consiglio d’amministrazione, Antonio Sabatino, ha attivato ogni strumento utile per consentire alle imprese e alle famiglie, non solo canosine ma dell’intero territorio della Bat, di utilizzare le misure messe in atto dal Governo, con particolare attenzione alla sospensione delle rate dei mutui e dei finanziamenti.

Ma la vicinanza al territorio, racconta il presidente Sabatino, ospite dell’approfondimento di Teleregione, “Il fatto del giorno”, la Banca di credito cooperativo l’ha voluto testimoniare anche a chi sta lavorando in prima linea in questa emergenza sanitaria:

 

PUGLIA – Canale 14
BASILICATA – Canale 13

Segui il tg in diretta da casa alle ore
14.30 – 19.30 – 22.30

Altre Notizie - CANOSA