stupefacenti

Quasi una tonnellata di stupefacenti, hascisc e marijuana, è stata sequestrata durante un’operazione condotta dalla DIA e dal Reparto Operativo Aeronavale della Guardia di Finanza di Bari, nella notte dello scorso martedì.

Durante l’attività sono stati arrestati due italiani che, alla guida di un paio di imbarcazioni, stavano importando la droga dai Balcani. Le barche, che viaggiavano di notte a velocità sostenuta, sono state segnalate come sospette nell’ambito di una missione di controllo delle frontiere esterne dell’Unione Europea.

Le unità navali del R.O.AN. di Bari sono immediatamente intervenute riuscendo a intercettare al largo di Monopoli due semicabinati di 7 metri, ciascuno dotato di un potente motore fuoribordo.

Al termine dell’operazione sono stati sequestrati circa 900 chilogrammi di droga – di cui 646 chili di marijuana e 250 di hashish – che avrebbe reso all’organizzazione criminale circa 10 milioni di euro. Il carico era suddiviso in 54 involucri, ripartiti ognuno in confezioni da 2, 5 e 10 chilogrammi, contrassegnati da sigle di diverso colore a seconda delle zone di produzione, del tipo di sostanza stupefacente, nonché dei destinatari in Italia.

L’accusa per i due è di traffico internazionale di sostanze stupefacenti.

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.