prefettura

La Prefettura della Bat chiede conto al sindaco di Barletta, Cosimo Cannito, di quanto accaduto venerdì pomeriggio in occasione della processione dell’icona della Madonna dello Sterpeto.

Quella folla di centinaia di persone, davanti alla Cattedrale, è definito un grave e ingiustificato assembramento dal Palazzo del Governo. Una situazione in totale dispregio delle norme in vigore per contenere il contagio da Covid 19. Per questo la Prefettura chiede conto al sindaco di Barletta: dovrà fornire spiegazioni sul perché, in questa occasione, non sia stata preventivamente coinvolta la Prefettura per l’esame, in sede di Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica, di adeguate misure di controllo.

Quello che è stato fatto per le festività di Pasqua, fanno notare dalla Prefettura, andava ripetuto anche in occasione di questo avvenimento che coinvolge la devozione di decine di migliaia di fedeli barlettani. Al sindaco Cannito, di fatto, arriva lo stop da parte del Prefetto, Maurizio Valiante, per altre iniziative dello stesso tenore, se non saranno prima concordate con la Prefettura.

Nel pomeriggio in via d’urgenza si è tenuta anche una Riunione Tecnica di Coordinamento con i vertici provinciali delle Forze di Polizia, al fine di acquisire un dettagliato rapporto su quanto accaduto, stigmatizzando la gravità della vicenda e riservandosi di valutare la dinamica dei fatti sulla base delle relazioni delle Forze dell’Ordine, anche al fine di individuare precise responsabilità sotto ogni aspetto.

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.