48enne fermato dalla Polizia per la gambizzazione - TELEREGIONE
Connetti con il social

CANOSA

48enne fermato dalla Polizia per la gambizzazione

Sarebbe stato Andrea d’Alessandro, 48enne pregiudicato canosino, ad aver gambizzato il 43enne Michele Labroca, davanti ad un circolo ricreativo nei pressi di piazza Umberto a Canosa lo scorso lunedì.

Sarebbe stato Andrea d’Alessandro, 48enne pregiudicato canosino, ad aver gambizzato il 43enne Michele Labroca, davanti ad un circolo ricreativo nei pressi di piazza Umberto a Canosa lo scorso lunedì.

Il fermo nei confronti di D’Alessandro è arrivato al termine di una indagine lampo della Polizia di Stato che ha ricostruito l’esatta dinamica dei fatti, grazie alle telecamere di videosorveglianza installate in città e ad alcune testimonianze.

D’Alessandro, infatti, sarebbe arrivato in sella ad una bici elettrica nei pressi del circolo dove era solito intrattenersi Labroca e dopo una breve colluttazione gli avrebbe sparato prima all’altezza del petto con un colpo andato a vuoto, poi alla gamba.

Il colpo, sparato da una calibro 9, ha provocato a Labroca la frattura del femore. Dopo il ferimento D’Alessandro si rimette in sella alla bici e scappa, mentre la vittima si trascina sul marciapiede e di lì viene condotto da un amico prima al pronto soccorso di Canosa e poi, dai sanitari del 118, all’ospedale “Bonomo” di Andria, dov’è stato operato per due volte.

La Polizia ha braccato D’Alessandro e, nonostante i tentativi di fuga, lo ha bloccato e arrestato: il pregiudicato si nascondeva all’interno di un sottano, nelle vicinanze della sua abitazione. Ancora da chiarire il movente che ha portato il 48enne a sparare.

 

PUGLIA – Canale 14
BASILICATA – Canale 13

Segui il tg in diretta da casa alle ore
14.30 – 19.30 – 22.30

Altre Notizie - CANOSA