Il coronavirus non ferma l'inciviltà, multe per rifiuti abbandonati - TELEREGIONE
Connetti con il social

BISCEGLIE

Il coronavirus non ferma l’inciviltà, multe per rifiuti abbandonati

Il coronavirus non ferma l’inciviltà. Nemmeno i 70 giorni di lockdown hanno fermato l’abbandono indiscriminato di rifiuti nella città di Bisceglie.

Il coronavirus non ferma l’inciviltà. Nemmeno i 70 giorni di lockdown hanno fermato l’abbandono indiscriminato di rifiuti nella città di Bisceglie.

Nella mattina odierna il sindaco Angelantonio Angarano ha pubblicato sul proprio profilo facebook le immagini di cittadini colti ad abbandonare rifiuti sia in strada che in campagna.

Le immagini fornite dalle telecamere di videosorveglianza in dotazione alla Polizia Locale, incastrano gli sporcaccioni che sono stati individuati e multati. Duro il commento del primo cittadino. «Se qualcuno pensa di poter deturpare il nostro territorio si sbaglia di grosso – ha affermato Angarano- questi cittadini che hanno abbandonato rifiuti in strada e in campagna sono stati individuati e multati”.

Nell’evidenziare come i cittadini ritratti nelle immagini non siano gli unici ad essere stati individuati il primo cittadino ha parlato di circa 15 sanzioni comminate, tutte da 500 Angarano ha annunciato che il controllo del territorio con l’ausilio delle videocamere è destinato a continuare ed infine ha ammonito: “Non faremo sconti a chi non rispetta Bisceglie ed i tanti cittadini che conferiscono correttamente e diligentemente i rifiuti»

PUGLIA – Canale 14
BASILICATA – Canale 13

Segui il tg in diretta da casa alle ore
14.30 – 19.30 – 22.30

Altre Notizie - BISCEGLIE