Comando Provinciale Carabinieri

Nel corso di un servizio disposto dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Bari, i militari della Compagnia di Modugno con il supporto dello Squadrone Eliportato dei Cacciatori di Puglia hanno tratto in arresto C.G. 47enne di Modugno, autista, residente a Grumo Appula.

L’altra mattina, una manovra spericolata mentre era alla guida di una FIAT Croma, sicuramente  finalizzata ad eludere il controllo dei Carabinieri, ha spinto i militari ad inseguire e bloccare il conducente del mezzo, C.G., ed a controllarlo.

L’uomo è stato sottoposto a perquisizione personale il cui ha permesso di rinvenire una pistola a tamburo, calibro 5,6 di fabbricazione Ceca, con otto cartucce, occultata all’interno della tasca di un giubbino, nonché un involucro contenente 5 grammi di marijuana. La perquisizione, quindi, è stata estesa all’abitazione di C.G. ed alle relative pertinenze, dove ne è scaturito il rinvenimento e sequestro di un vero e proprio arsenale composto da: una pistola lanciarazzi marca olimpic 6 cal. 22, una pistola a tamburo marca randz curte cal. 4, una pistola ad aria compressa marca weihrauch cal. 4,5, una pistola a salve marca bruni cal. 9 senza matricola e priva del tappino rosso,  n. 200 cartucce cal. 5.6, n. 90 cartucce cal. 6, n. 97 (novantasette) cartucce cal. 22, n. 65 cartucce a salve cal. 9, nonché kg. 1,550 di polvere pirotecnica, miccia pirotecnica, n. 20 confezioni di piombini di vario calibro, capsule percussori e ogive, una katana, n. 71 artifizi pirotecnici categoria 5 ed un kit completo per la fabbricazione e produzione di cartucce di fucile compreso di inneschi, pesi e bilancino, orlatrice, disinnescatore e innescatore, dosatore di polvere da sparo, dosatori manuali di polvere da sparo, mortaietto-battitore. Le armi ed il materiale rinvenuto sono stati sequestrati mentre il soggetto è stato arrestato e condotto presso il carcere di Bari. Gli accertamenti dei Carabinieri sono ora finalizzati a capire come mai l’uomo, un autotrasportatore, incensurato, avesse nella disponibilità tutte le armi e il munizionamento rinvenuto.

Nell’ambito dei controlli, i Carabinieri della Stazione di Casamassima, con i colleghi del NOR di Gioia del Colle, supportati dai cinofili CC di Modugno e Squadrone CC Eliportato Cacciatori Puglia, hanno tratto in arresto P.V. 19enne, pregiudicato del posto, per detenzione illegale di arma clandestina e munizioni. I militari avuto il sospetto che lo stesso, pur privo di porto d’armi, detenesse all’interno della propria abitazione un’arma da fuoco, hanno deciso di seguirne i comportamenti.

L’attività investigativa sviluppata ha portato alla perquisizione domiciliare conclusasi con esito positivo: nella cantina pertinente all’abitazione, hanno rivenuto, debitamente occultata, una busta in cellofan contenente una pistola semiautomatica senza marca cal. 7,65 con matricola abrasa, nonché 22 proiettili del predetto calibro. L’arma sottoposta a sequestro verrà successivamente analizzata al fine di constatare l’eventuale utilizzo in fatti criminosi. L’uomo arrestato con l’accusa di detenzione illegale di arma clandestina e munizioni, è stato associato alla Casa Circondariale di Bari.

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.