bande

Si tratta di bande musicali, basse bande, street band, sbandieratori, gruppi folkloristici, fuochisti e operatori delle luminarie che sono tornati a far sentire la propria “voce”.

Con l’allentamento delle misure imposte dalla pandemia, molte categorie sono tornate in campo, tranne – appunto – questi professionisti attivi, soprattutto, durante il periodo delle feste patronali.

La scorsa domenica, cinquanta gruppi italiani, hanno partecipato contemporaneamente a distanza al flash mob “Festa sia”. A Bitonto la banda “Davide delle Cese” e il gruppo folkloristico “Re Pambanélle” hanno suonato all’interno dell’ex istituto “Maria Cristina”, protetti dal cancello d’ingresso per evitare assembramenti.

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.