Entra nel vivo la campagna elettorale del candidato sindaco di Andria, Nino Marmo, che ieri sera ha avviato il primo di tre incontri tematici con cittadini e candidati al Consiglio comunale. Una tre giorni utile per un confronto con la città su idee, proposte e iniziative da inserire nel programma elettorale del candidato sindaco, che nella corsa allo scranno più alto di Palazzo San Francesco conterà sull’appoggio di quattro liste civiche.

Ieri sera, tematica portante del dibattito è stata la vita della città in termini di territorio, ambiente, mobilità e patrimonio; su quest’ultimo punto, risulta urgente un rafforzamento dell’ufficio tributi, che Marmo ha annunciato essere tra le priorità del suo programma. Patrimonio della città sono anche le aree verdi come la Villa Comunale, che necessita di una maggiore valorizzazione; discorso simile anche per il centro storico, capace di radunare tantissimi ragazzi ma poco valorizzato e dunque non in grado di offrire attrattive, né incentivi e possibilità di investimento per giovani imprenditori che intendono avviare un’attività.

Collegato a questo argomento, il dibattito tra Nino Marmo e i cittadini verteva anche sul turismo: il candidato sindaco ha indicato la necessità di fare un catalogo dei beni di Andria che possono offrire visibilità, in modo da tale da valorizzarli e attrarre un maggior numero di turisti all’interno della città, non soltanto dunque a Castel del Monte. In tema di trasporti, inoltre, spazio all’interramento della ferrovia della Bari nord, che consentirà alla città di avere tre stazioni. Le attività preliminari agli scavi saranno avviate nel mese di agosto e i lavori dureranno circa due anni.

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.