Nessuna militarizzazione del territorio, ma solo la necessità di ampliare i controlli in una città vasta come Andria. Ancor di più in questa emergenza sanitaria che fa di una delle città capoluogo della Bat, la più colpita in termini di attualmente positivi (è stata superata ampiamente la soglia dei 700 contagiati). Il sindaco, Giovanna Bruno, motiva così la richiesta inoltrata alla Prefettura di prevedere la presenza dei militari nella propria città: non si tratta solo di un eventuale giro di vite contro gli assembramenti vietati dalla norme anti contagio, ma anche di destinare le altre forze dell’ordine al controllo del territorio.

I numeri preoccupano, come anche i comportamenti di chi, a dispetto del momento, continua ad affollare le strade del centro, soprattutto nei giorni festivi. Situazione stigmatizzate più volte dal sindaco, Giovanna Bruno, che allontana l’ipotesi dell’istituzione della zona rossa, anche se ricorda come abbia già provveduto, attraverso una serie di ordinanze, a chiudere i luoghi di aggregazione della città.

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.