L’Eccellenza è tra i campionati più colpiti dall’emergenza Covid, non per il numero dei contagi ma per l’assenza di un protocollo chiaro che possa garantire la prosecuzione delle attività. Anche in Puglia, il campionato è fermo e sia i calciatori che le società attendono aggiornamenti dagli organi federali. Il grido più forte è arrivato da Francesco Sollitto, capitano del Vieste e rappresentante, per anzianità nella categoria, di tutti i capitani dell’Eccellenza pugliese. Il suo appello lanciato nell’ultima puntata di Monday Night è lo specchio della situazione attuale.

 

Il lassismo del Comitato Regionale Puglia si è manifestato nel corso dell’estate. Il nuovo format ha avuto la precedenza sulla creazione di un protocollo sanitario ad hoc per l’Eccellenza, al quale il presidente Tisci non ha pensato fino alla nuova esplosione dell’emergenza Covid. Giovedì 12 novembre è previsto un consiglio direttivo in cui si studierà l’attuazione di un piano di ripartenza, ma la fiducia riposta negli organi federali è ai minimi storici.

 

I capitani, con Sollitto in testa, si sono mossi in questi giorni. Serve adesso il supporto delle società in una battaglia per la sopravvivenza, non solo nella stagione in corso ma anche nelle successive. Il consiglio direttivo del 12 novembre è decisivo per tutti.

 

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.