Nina Zilli e i rifiuti a Castel del Monte: monta la polemica - TELEREGIONE
Connetti con il social

ANDRIA

Nina Zilli e i rifiuti a Castel del Monte: monta la polemica

Il concerto di Nina Zilli sul piazzale di Castel del Monte? Bello, per carità.

Il concerto di Nina Zilli sul piazzale di Castel del Monte? Bello, per carità. Tutti i presenti hanno apprezzato la performance canora dell’artista piacentina, andata in scena sabato sera. Come pure la sempre suggestiva cornice del maniero federiciano, che per la prima volta ha ospitato un evento pop, dimostrandosi all’altezza delle aspettative.

Peccato per la distesa di rifiuti che gli inorriditi visitatori si sono ritrovati davanti il giorno dopo: bottiglie di plastica, chiodi, cartacce, sacchetti di immondizia e chi più ne ha più ne… butti. Colpa, naturalmente, dei soliti sporcaccioni, incapaci di preservare l’ambiente col buon senso e il buon gusto che dovrebbero caratterizzare qualsiasi persona civile. Ma colpa pure di chi avrebbe dovuto ripristinare la pulizia dei luoghi, venuto meno, evidentemente, ai propri impegni.

Sulla triste vicenda è intervenuto questa mattina Pierpaolo Matera, assessore alle Attività produttive e alla Polizia municipale del Comune di Andria. Lo ha fatto attraverso un post sulla propria pagina Facebook, pubblicato con l’intento di chiarire  chi sia responsabile dell’accaduto. “Per la prima volta – si legge nel testo – ho dato un indirizzo specifico all’ufficio Suap per chi organizza concerti a pagamento su aree pubbliche: l’obbligo di ripulire! L’organizzatore è inadempiente e sarà sanzionato pesantemente!

Il post è corredato dal documento con cui il responsabile della manifestazione, appunto, si obbliga al ripristino dello stato dei luoghi e al risarcimento di eventuali danni arrecati e derivanti dalle apparecchiature utilizzate o causati dal pubblico partecipante. Facile prevedere che ora la parola passi agli avvocati.

PUGLIA – Canale 14
BASILICATA – Canale 13

Segui il tg in diretta da casa alle ore
14.30 – 19.30 – 22.30

Altre Notizie - ANDRIA