La nuova avventura può davvero cominciare. L’esordio ufficiale è già avvenuto nella sfida di Coppa Italia al “Degli Ulivi” contro il Fasano, ma per la nuova SSD Fidelis Andria il vero start è andato in scena nella serata di mercoledì con la conferenza stampa e l’incontro con i tifosi che segnano il via del nuovo ciclo post fallimento.

Il percorso che ha portato alla nascita della nuova Fidelis è stato lungo e tortuoso, molto è stato fatto ma molto si potrà ancora fare per allargare la base societaria e renderla sempre più solida anche grazie all’azionariato popolare di cui si occuperà l’associazione intitolata all’ indimenticato tifoso biancoazzurro Marco Nesta.

Molto è stato fatto anche dal punto di vista tecnico. Il nuovo allenatore Alessandro Potenza al netto del possibile rinvio della prima giornata ha lavorato duramente con i suoi ragazzi per recuperare il gap di condizione conscio che il primo obiettivo stagionale dovrà essere il  raggiungimento della salvezza.

Il lavoro per l’allestimento di una rosa competitiva per l’obiettivo salvezza è stato svolto dal neo direttore sportivo Fabio Moscelli. L’ex numero 10 biancoazzurro alla prima esperienza nella nuova veste, annuncia ulteriori rinforzi consapevole delle difficoltà da affrontare

 

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.