E’ stata una serata movimentata quella del 12 settembre per un mezzo navale della Guardia costiera di Barletta che è stato speronato da un motopeschereccio appartenente alla marineria di Trani. Il mezzo è stato sorpreso dai militari mentre era intento a compiere pesca a strascico, pratica attualmente illegale essendo in vigore fino al 23 settembre il periodo di fermo biologico iniziato lo scorso 13 agosto.

La motopesca oltre a speronare il mezzo della guardia Costiera ha anche compiuto evoluzioni pericolose nel tenativo di sottrarsi ai controlli dei militari i quali però sono riusciti ad intercettarlo definitivamente ed a scortarlo presso il porto di Barletta. In seguito all’accaduto il comandante dell’imbarcazione è stato arrestato, il peschereccio e le reti sono state sequestrate.

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.