Una devozione consolidata verso una reliquia, quella del Sacro Legno della Croce  giunta a Barletta nel lontano 1291 portata dal patriarca Gerosolmitano Randulphus e dai suoi canonici che in fuga della Terra Santa trovarano rifugio nella chiesa del Santo Sepolcro. Proprio dalla storica chiesa di corso Vittorio Emanuele parte la processione che si dipana tra le vie del centro cittadino rappresentando uno degli appuntamenti religiosi più importanti per la città come spiegato dal parroco del Santo Sepolcro don Mauro Dibenedetto

Mauro Dibenedetto Parroco del Santo Sepolcro

Presente alle celebrazioni anche il vescovo dell’arcidiocesi di Trani-Barletta-Bisceglie Monsignor Leonardo d’Ascenzo che ha sottolineato il valore spirituale della croce come espressione più significativa che Gesù ci ha donato del volto di Dio.

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.