I Carabinieri di Andria, coordinati dalla Direzione Distrettuale Antimafia, hanno sequestrato l’intero patrimonio del 64enne Riccardo Sgaramella, pluripregiudicato con precedenti specifici per traffico di sostanze stupefacenti e attualmente ristretto agli arresti domiciliari.
I beni sottoposti a confisca, del valore di 1 milione e mezzo di euro, sono costituiti da un rinomato agriturismo con annesso ippodromo, due aziende agricole che producevano e commercializzavano ortofrutta, numerosi fondi agricoli estesi per quasi 5 ettari e un giardino zoologico esotico. Gli uomini dell’arma hanno evidenziato come Sgaramella abbia, nel tempo, continuato a mantenere un tenore di vita superiore alle reali possibilità economico – finanziarie e alle capacità reddituali, che si attestavano al limite della soglia di sopravvivenza. Per questo si è ritenuto che fossero frutto di attività illecita.
Il provvedimento di confisca, eseguito oggi, ha riguardato le proprietà intestate sia alla moglie del soggetto, Angela Lotito, che a persone a lui molto vicine.

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.