Centrare una doppietta non è da tutti. A firmare quella che, per certi versi, è un’impresa nel mondo automobilistico, è stato un giovane pilota barlettano. Benny Strignano ha solo 20 anni ma la guida nel sangue: gareggia sin da piccolo e la sua passione, sostenuta anche dai sacrifici dei genitori, l’ha tramutata in vittorie. L’ein plein, nelle due categoria nelle quali si cimenta in questa stagione di auto turismo, l’ha centrato sulla pista dell’Autodromo del Levante a Binetto. Primo nella categoria delle Wolkswagn Lupo (derivate di serie) e davanti a tutti nella Gran Turismo alla guida di una Renault Megane Trophy. E, ciliegina sulla torta, Benny Strignano, al termine dei quindici giri di gara, è risultato secondo assoluto tra tutte le vetture in competizione. Segni evidenti di una stoffa che potrebbe portarlo a conquistare il trofeo, nelle due categorie che lo vedono protagonista, in occasione dell’ultima gara in programma il prossimo 25 novembre. Anche se l’ambizione cresce di pari passo con i successi di questo giovane pilota barlettano: nel mirino ha già messo il campionato italiano riservato alle auto di Gran Turismo, del prossimo anno. Mugello, Misano Adriatico, Imola e Monza saranno le piste sulle quali Benny Strignano comincerà a prendere confidenza con l’automobilismo che conta. Perché il sogno di approdare nell’olimpo dei piloti è tutt’altro che chiuso in un cassetto.

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.