Una violenta lite famigliare, finita a colpi di pistola. È successo ieri mattina, a Molfetta in via La Torre, all’angolo con via Piacente, dove padre e figlio, entrambi pregiudicati molfettesi di 65 e 35 anni, hanno avuto una accesa discussione. I due sono venuti presto ad insulti, poi alle mani ed è partito un colpo da un’arma semiautomatica.

I residenti della zona, appena si sono accorti dell’accaduto, hanno lanciato l’allarme ai Carabinieri del Comando, che giunti sul posto hanno ritrovato sul marciapiede un’ogiva calibro 9×21 e altri due proiettili non esplosi, poco più avanti, come se qualcuno avesse scarrellato l’arma usata.

I militari hanno accertato l’assenza di feriti e, dalle prime ricostruzioni, pare che il 35enne non fosse solo durante l’acceso confronto con il padre. È probabile, quindi, che qualcuno dei presenti sia intervenuto per prendere parte durante la discussione. Ora i Carabinieri, guidati dal capitano Vito Ingrosso, con le analisi dei filmati registrati dalle telecamere di videosorveglianza della zona e alcune testimonianze, cercheranno di ricostruire la vicenda e recuperare l’arma, probabilmente detenuta illegalmente da chi ha fatto fuoco e se ne è poi liberato.

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.