seu

Beatrice Lorenzin chiede ispezioni a bari… Italia sorvegliata speciale.autorita’ degli stati uniti considerano il nostro paese a rischio.

Uno spauracchio quello della pericolosa malattia esantematica che continua a far discutere anche oltre oceano dopo che  nel capuologo pugliese , in pochi giorni si sono registrati 8 casi di morbillo, di cui 5 minorenni e 3 adulti

Probabile via di contagio una bambina di 10 anni figlia di una coppia no vax…e si riaccende la polemica.

Ebbene Tutti gli 8 contagi avvenuti tra soggetti non  vaccinati ma fortunatamente  in buone condizioni di salute, alcuni infatti sono stati gia’ dimessi.

Per accertare la dinamica dei fatti, l’eventuale catena dei contagi che potrebbe essere dovuta ad una gestione non corretta delle prime cure, si sono mossi la sanità locale, con il Policlinico e la Asl di Bari che hanno avviato verifiche interne, e il Ministero della Salute, con il ministro Giulia Grillo che ha annunciato “un nuovo Piano per l’eliminazione del morbillo e della rosolia congenita che già esisteva, ma che non era più aggiornato dal 2011. Intanto a Bari si cerca di capire se ci sia un collegamento tra gli otto casi fino ad ora diagnosticati, come e dove sia avvenuto il contagio.il sospetto e’ che tutto sia partito dal reparto di malattie infettive dell’ospedale pediatrico giovanni xxiii circa 20 giorni fa…rintracciato il morbillo prima in una bimba di 10 anni poi in sua sorella piu’ piccola, entrambe non vaccinate su scelta della famiglia, poi colpito  un bimbo di 11 mesi troppo piccolo per essere vaccinato, a seguire…il morbillo riscontrato in un bambino di poco piu’ grande e infine in un 16enne, anche questi ultimi non coperti da vaccinazione.

Dopo pochi giorni 3 adulti, 2 giovani donne e un uomo sono stati ricoverati nel reparto malattie infettive del policlinico di bari con la stessa diagnosi: morbillo.

Intanto Il Direttore Generale della Asl di Bari, Antonio Sanguedolce, precisa che il Dipartimento di Prevenzione dell’Asl “ha messo in atto quanto previsto dalle indicazioni operative Ministeriali per la gestione delle epidemie della stessa malattia infettiva”.

Da Bari il direttore generale del Policlinico, Giovanni Migliore, e come lui il presidente nazionale dell’AOPI, lanciano l’appello a “vaccinare i propri figli per tutelare la salute pubblica”mentre  l’ex ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, attuale vice presidente del Gruppo Misto alla Camera, autrice della legge sull’obbligo vaccinale, chiede “ispezionisanitarie ed amministrative a bari.

Non c’ e’ nessun allarme di epidemia in puglia, tuona… Cinzia Germinario, responsabile dell’Osservatorio epidemiologico della Regione Puglia.la situazione non e’ preoccupante ma certe cose non dovrebbero accadere…conclude.

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.