Mancanza di confronto e condivisione, anche su di un atto importante per la città come il piano di riequilibrio. Scarsa volontà di costruire insieme un percorso.  “Il Sindaco Nicola Giorgino aprisse le porte almeno alla sua maggioranza”. È l’esortazione che arriva dal consigliere comunale di Forza Italia di Andria, Nino Marmo. Da tempo, gli azzurri, hanno denunciato l’assenza di dialogo con il primo cittadino di Andria. Tanto che il partito, in una nota, ha voluto sottolineare come “il tempo della fiducia incondizionata legata al vincolo di maggioranza sia concluso”.

Una più volte denunciata assenza di dialogo e confronto che ha riguardato anche lo stesso piano di riequilibrio, il provvedimento cardine per le sorti della città, approvato nel corso del Consiglio comunale di martedì 27 novembre.

Il Sindaco di Andria, Giorgino, nel corso della conferenza stampa di venerdì 30 novembre, indetta per chiarire le linee programmatiche del piano di riequilibrio approvato, ha  annunciato la nomina di Nino Marmo come consigliere delegato alla riscossione dei tributi. Una designazione che ha provocato stupore nello stesso esponente di Forza Italia.

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.