Un foggiano, ex rossonero, sulla panchina del Foggia. Un ritorno, quello di Pasquale Padalino, anche se la sua sarà una prima volta in serie B. Prende il posto dell’esonerato Gianluca Grassadonia e raccoglie il testimone dal traghettatore Gaetano Pavone con il quale il Foggia ha celebrato il ritorno alla vittoria venerdì scorso contro la Cremonese.

La scelta di Padalino era stata fatta la scorsa settimana ma bisognava attendere che il tecnico foggiano risolvesse la sua posizione con il Lecce, società dalla quale si porta comunque in carico la squalifica di una giornata che gli impedirà di andare in panchina domenica prossima contro la Salernitana. Su Padalino la dirigenza rossonera ha virato dopo aver sondato le disponibilità di Delio Rossi e Gigi Del Neri, ricevendone in cambio dei cortesi rifiuti. Il nuovo tecnico ha firmato un contratto che lo legherà al Foggia sino a giugno del 2019 e nel comunicato ufficiale della società non si fa menzione ad eventuali rinnovi in caso di raggiungimento dell’obiettivo stagione.

Come detto quello di Padalino è anche un ritorno sulla panchina del Foggia, squadra nella quale ha anche giocato oltre che ha guidato dalla serie D sino alla vecchia serie C/1, prima di lasciare il posto a Roberto De Zerbi. L’ultima esperienza è stata quella a Lecce in Lega Pro, proprio nella stagione in cui il Foggia ottenne la promozione. Esperienza interrotta dopo la pesante sconfitta che i salentini subirono contro la squadra di De Zerbi.

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.