Assemblee, riunioni, sit-in di protesta. Sono le tante iniziative che saranno intraprese, nei prossimi giorni,  dai 100 infermieri precari dell’Asl Bat, in stato di agitazione dopo il mancato rinnovo dei loro contratti, ormai in scadenza al prossimo 31 dicembre. Ricco e serrato  il calendario delle manifestazioni sindacali prefissate. Prima il 27 dicembre è in programma un’assemblea con il personale presso l’ospedale Vittorio Emanuele II di Bisceglie, il 29 e 30 dicembre le riunioni saranno invece organizzate presso i presidi sanitari di Andria  e Barletta.

Nel mezzo delle assemblee, un sit-in di protesta annunciato e indetto il 28 dicembre a Barletta, nel piazzale adiacente la sede della Prefettura, dalle ore 10 alle 13. Una manifestazione pensata per lanciare il messaggio di come sia fondamentale veder salvaguardati i posti di lavoro anche nell’ottica di garantire, ai pazienti, la continuità assistenziale. Per questo l’invito a partecipare-si legge nella nota diffusa dai sindacati- è esteso non solo al personale infermieristico ma anche ai cittadini, a difesa e a sostegno del diritto alla salute.

E nel caso in cui, dopo il sit-in Prefettura, a Barletta, non dovessero essere prospettate loro concrete soluzioni, gli infermieri allora saranno pronti nuovamente a scendere in campo, supportati sempre dai sindacati. Il riferimento è alla manifestazione annunciata per il 31 dicembre, a Bari, presso la sede della presidenza della giunta regionale pugliese.

Sono dunque tanti gli appuntamenti promossi. con un duplice obiettivo: difendere da una parte i posti di lavoro dei 100 infermieri precari dell’Asl Bat e sostenere dall’altro versante il diritto alla salute dei cittadini del territorio.

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.