Il Natale lo ha trascorso in serenità. Il sindaco di Trani, Amedeo Bottaro, lo ribadisce anche ai microfoni dei giornalisti che lo attendono a Palazzo di città, prima dell’inizio del Comitato per la sicurezza e l’ordine pubblico. Appuntamento messo in agenda, in via straordinaria, proprio per rispondere ai due proiettili fatti recapitare al primo cittadino di Trani, alla vigilia di Natale. Intimidazione alla quale Bottaro aveva già risposto nelle ore immediatemente successive, ribandendo che sarebbe andato avanti con il suo lavoro da sindaco. Ai tanti attestati di solidarietà si è aggiunto l’atto concreto del comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica convocato dal prefetto della Bat, Dario Sensi, proprio a Palazzo di Città a Trani. Ulteriore segnale di vicinanza delle istituzioni al sindaco Bottaro.

Sul fronte delle indagini, condotte dagli agenti del commissariato di polizia di Trani con quelli della Squadra Mobile di Bari, sono state interrogate diverse persone, disponendo tutto il necessario per eventuali intercettazioni e si stanno visionando le immagini di videosorveglianza della zona per capire il percorso fatto dai malviventi. Sono stati scandagliati anche gli uffici, alla ricerca di eventuali atti che possano aver scatenato il gesto mafioso. Tra le principali piste vi è la recente operazione di sgombero effettuata in una casa popolare occupata in via Olanda, i sussidi a pioggia eliminati dai Servizi Sociali e le sanzioni scaturite a seguito delle fototrappole e del Munipol Street.

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.