Venti mamme si sono ritrovate davanti alla scuola “Papa Giovanni XXIII” di Trani, dando voce a tutte le loro preoccupazioni.

Temono che la struttura che è stata chiusa in via precauzionale per verifiche strutturali, non possa riaprire già da settembre. Auspicano per questo che venga presa in esame, in alternativa, la soluzione che gli alunni possano essere trasferiti nella vicina “De Bello”, l’istituto chiuso nel 2014 ma in grado di ospitare i 300 alunni del plesso della “Papa Giovanni XXIII”.

Le mamme, infatti, al momento lamentano disagi a causa della distanza delle scuole individuate per ospitare gli allievi, rispetto alla vecchia sede e denunciano le difficoltà nell’accompagnare i figli in diversi istituti.

A raccogliere le loro preoccupazioni, sono stati gli esponenti di “Trani sociale”.

Intanto venerdì prossimo il Sindaco di Trani, Amedeo Bottaro incontrerà le famiglie degli alunni della “Papa Giovanni XXIII” per fare chiarezza e far il punto sulla situazione.

E quello che è stato auspicato anche dall’assessore al Patrimonio, Tommaso Laurora, è che il primo cittadino possa prendere in considerazione la soluzione della “De Bello”.

 

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.