Lecce svagato, la promozione in A è rinviata - TELEREGIONE
Connetti con il social

SERIE B

Lecce svagato, la promozione in A è rinviata

La promozione è sempre nelle mani dei giallorossi che mantengono quattro punti sul Palermo ma dovranno restare fermi il prossimo turno. L’ultima in casa contro lo Spezia non si potrà sbagliare. 

Il primo match point per salire in A direttamente il Lecce lo sciupa probabilmente prima ancora di entrare in campo a Padova. Il pareggio del Palermo contro lo Spezia toglie energie ai giallorossi, li distrae fin troppo e li costringe ad una partita ad handicap.

Tre minuti e la giocata di Baraye con conclusione sul secondo palo ribalta tutti i pronostici e i valori di classifica (c’erano di fronte la prima contro l’ultima). E’ un Lecce brutta copia di quello che potrebbe festeggiare la promozione con due giornate d’anticipo e il Padova ne approfitta: Baraye imperversa sulla destra e prova a ripetersi senza, questa volta, essere preciso nella conclusione.

La squadra di Liverani fatica ad arrivare dalle parti di Minelli tanto che la prima conclusione la costruisce Petriccione Leccdai 25 metri, palla larga. Impreciso è anche il rasoterra di Baraye che però continua a far ballare la difesa salentina, mentre dall’altra parte Tabanelli deve provarci da posizione defilata per chiamare alla respinta Minelli. L’ultimo squillo del primo tempo lo firma Longhi con una conclusione al volo bloccata da Vigorito, la prima opportunità della ripresa prova a crearla Tabanelli anticipando di testa Minelli, ma mandando alta la palla sulla traversa.

Il Lecce sembra più reattivo ma poco lucido sotto porta (qui non ci arriva Caturano), ma è il Padova a creare sempre le migliori opportunità: ci vogliono quattro difensori salentini per fermare lo scatenato Baraye, anche se dal successivo calcio d’angolo la girata di testa di Cappellini è quella che mette in ginocchio il Lecce. La cui reazione non arriva su questo cross innocuo di Palombi ma è agevolata dall’errore in disimpegno di Minelli che atterra La Mantia: dal dischetto Caturano realizza accorciando le distanze ma non riaprendo la di fatto la gara.

Perché il Lecce dovrebbe vincere per salire in serie A ed invece rischia il terzo gol sul contropiede di Baraye fermato in maniera prodigiosa da Vigorito. La promozione è sempre nelle mani dei giallorossi che mantengono quattro punti sul Palermo ma dovranno restare fermi il prossimo turno. L’ultima in casa contro lo Spezia non si potrà sbagliare.

PUGLIA – Canale 14
BASILICATA – Canale 13

Segui il tg in diretta da casa alle ore
14.30 – 19.30 – 22.30

Altre Notizie - SERIE B